mercoledì 15 febbraio 2017

Tracciati WA del TL 2016




Tracciati della categoria WA

3 possibilità di voto.
quindi puoi scegliere fino a tre percorsi
con 6 punti
o 3 punti
o 1 solo punto
a tua disposizione.
Li puoi utilizzare tutti o solo quello che vuoi..
manda un email a me con Nome società e votazione









Miglior tracciato di CO nel TL 2016 per categorie MA

Prima dell'inizio della stagione agonistica 2017 ecco il Concorso

"Il miglior tracciato cat. Me W A del Trofeo Lombardia 2017".

Causa problemi personali, non sono riuscito a metterlo online prima...scusatemi.

La Formula è la stessa dello sprint con la possibilità di votare anche online sulla pagina Facebook  Lombardia (fino a tre preferenze).

Nel caso di email, whatsApp si hanno fino ad un massimo di 3 voti (tre percorsi) con l'attribuzione di 6, 3 o 1 punto.

Sia per i percorsi Maschili che per quelli femminili.

Avendo poche gare tra long e middle le ho riunite insieme.








lunedì 19 dicembre 2016

MariaChiara pigliatuttto

 CLASSIFICA
MIGLIOR
TRACCIATO
SPRINT
TL 2016


Classifica finale "Miglior Tracciato Sprint TL 2016"
categoria MA
1°  Merate
2° Parco Rubattino Milano
3° Parco delle cave nord

Categoria WA
1° Merate
2° Parco Rubattino Milano
3° Parco Cave Nord

Ieri nella tradizionale cena di fine anno agonistico 2016 della P. Besanese (per la prima volta in una nuova location molto bella e accogliente "La casa di Emma") si è svolta anche la premiazione del miglior tracciato Sprint TL 2016.
Sia per la categoria MA che per quella femminile vince  "a mani basse" Maria Chiara Crippa.
Le sue prima parole sono per i suoi amici e collaboratori che hanno reso possibile questo "piccolo grande sogno" e grazie ad una cartina all'altezza della situazione.

In questo concorso Numero Zero ho avuto tante informazioni, a volte lontanissime dalle mie idee o possibili soluzioni, curiosità, sorprese dal popolo orientistico.

A breve ci sarà un nuovo concorso per stabilire il miglior tracciato nel bosco del TL 2016.

NB chi desidera dare una mano o una soluzione per rendere le votazioni più "social" , io sono qui in attesa.


venerdì 28 ottobre 2016

CONCORSO "MIGLIOR TRACCIATO SPRINT cat. M e W A del TL2016"





Regolamento

L’obiettivo del concorso (Edizione anno ZERO) è quello di stabilire il miglior percorso del Trofeo Lombardia 2016 per gli Uomini e Donne categoria A specialità SPRINT tramite una votazione tra gli orientisti.

Tutti i percorsi si possono vedere su questo blog o sulla pagina Facebook   https://www.facebook.com/groups/orientisti.lombardi

 Art.1  Partecipazione   Possono partecipare tutti gli atleti/e tesserati FISO senza limiti d’età e gli atleti Ticinesi.

 Art.2  Modalità di partecipazione   Chi desidera partecipare deve inviare UNA sola email al seguente indirizzo email:


nei tempi indicati (art. 7) pena l’esclusione.  L’email deve contenere il nome, cognome e società di appartenenza e i voti.  Oppure può allegare la Scheda VOTO scaricabile dalla pagina Facebook, o richiederla via email

 Art. 3  Modalità di voto  Si possono esprimere fino ad un MASSIMO di TRE preferenze e abbinare i tre punteggi a disposizione ai percorsi/gare scelti.

Punti a disposizione: 6 punti, 3 punti e 1 punto (sia per gli Uomini che per le Donne).

Non è obbligatorio esprimere sempre tutte e tre le preferenze. (vedere esempio a fine pagina)
Art. 4   l percorsi MA e WA che riceveranno il maggior numero di  PUNTI  saranno dichiarati vincitori.  In caso di parità, risulterà primo chi ha ottenuto il maggior numero di 6.
 Art. 5 Vincitori  I vincitori saranno comunicati sul blog, sulla pagina Facebook e alla segreteria della società.

 Art. 6 Elenco percorsi/cartine TL 2016 (in ordine di data)  Per alcuni percorsi MA la gara si è articolata su due mappe fronte e retro. 
Mi scuso, ma per questioni tecniche è possibile che la resa dei colori può risultare non fedele alla cartina originale.
Cartine/gare TL 2016
Parco Cave nord  in notturna
Vedano al Lambro
Merate
Mezzago
Parco dell'Acqua

 Art. 7  Durata concorso  Il concorso inizierà il 1 novembre e terminerà alle 23.59 del 30 novembre 2016, mentre i nomi dei vincitori saranno pubblicati a gennaio 2017 tramite il blog e la pagina Facebook.

Esempio scheda VOTO
Nome: Tizo    Cognome: Caio
Società: Polisportiva Italia Ori
UOMINI                                                              DONNE           
punti 6  percorso Mezzago                   punti 6 percorso    
punti 3 percorso                                   punti 3 percorso Merate
punti 1 percorso Parco Cave Nord       punti 1                          








Percorsi Sprint M A Trofeo Lombardia 2016



cartine
più
in
basso






































Percorsi Sprint WA TL 2016











martedì 25 ottobre 2016

Savona&Beigua due storie da raccontare

1° Campionato Italiano relay.
Un giorno potrò dire che c'ero anch'io in quel pomeriggio di ottobre del 2016... ma andiamo con ordine.
Il pomeriggio si presenta soleggiato e caldo il giusto. La tensione nell'arena è palpabile tra tutti gli atleti in attesa della dimostrazione della partenza, del cambio e punto spettacolo.
Alle 16.05 parte la gara e dopo 10 minuti il secondo lancio. Si continua a guardare i cronometri per vedere chi sbucherà per primo al punto spettacolo.
L'attesa si protrae (la tabella tempi prevista dall'organizzazione è sottostimata di oltre 3 minuti su quella reale che invece si aggirerà sopra i 20 minuti di gara).
Sbuca Cattaneo della Punto Nord nettamente in testa con quasi un minuto su Stefano del Nirvana (i miei due favoriti alla vigilia), mentre attardati DiSte e Beppe che lanciano Anna Sedran e Barbara.
Attardato arriva Grassi (la squadra favorita di Remo Madella) e da il cambio a Ingemar mentre tutte le altre squadre fanno partire la staffettista  Donna (percorso più corto).
All'arrivo della seconda frazione è il Merano a condurre le danze con un tempone di 20 minuti e dietro il vuoto....( i miei cavalli vincenti zoppicano) arriva Anna e Barbara: è la mia volta.
Le prime sono in un parchetto disseminato di lanterne e incrocio Andrea che se ne sta già andando, mentre raggiungo Ale, ma un dolorino al bicipite femorale mi fa correre senza tirare.
Entro nel castello, così tanto temuto (il Nirvana ci perde troppo sarà irrecuperabile) e c'è una farfalla: il problema non è quale strada scegliere, ma vedere dove sono i numeri della sequenza e cosa cercare (visto che la descrizione punti è solo in carta e aprirla non è il massimo).
La 53 è in un tunnel con poca luce.
Faccio fatica a leggere il codice e capire la lanterna successiva. Mi chiedo dove devo andare.
Inizia anche a piovere.
Esco dal Priamar e sono insieme a Grilli e Ale.
Scelgo volutamente un'altra strada e al ponte arriva anche Mario.
Non mi fido e invece del sottopasso risalgo la scaletta  (si poteva passare sotto: mannaggia).
Alla 16 perdo il contatto con i due che lottano per il bronzo.
La gente cresce a dismisura, mentre la luce decresce rapidamente.
Per la 17 faccio tutto bene e arrivo alla lanterna, ma con il buio leggo male la carta e mi dico "non è la mia" e passo oltre..ovviamente non mi ritrovo più....perdo un buon minuto per poi ritornare su quella lanterna..
Riparto, ma non vedo Ale...errore fatale per la medaglia di tolla (5) e prendiamo la medaglia di cartone (6).
Ad esser sinceri avrei voluto vedere anche il tempo squadra totale (come nelle staffette nel bosco) e le posizioni ai vari cambi
Beppe non ha impiegato 29 minuti ha solo timbrato molto dopo il cambio.
(sul sito FISO ci sono, ma non ben chiari e comunque cambia il tempo totale staffetta).
Onore a Remo che ha azzeccato il pronostico ... non so se il distacco è di 3 minuti.
Nirvana ha pagato la frazione di mezzo molto sotto le aspettative (almeno 4 minuti) e Punto Nord con atleta non al massimo i pronostici sono stati indovinati anche dal sottoscritto.


Commenti vari
Fermo restando che era una "prima".
Che i tecnici liguri sono pochissimi.
Che i numeri sono stati penso molto più alti del previsto.
Che tutto sommato non ci sono stati grosse pecche/errori mi sento di fare un paio di riflessioni.

1) Da disinteressato è stato assegnato il titolo italiano alla categoria SUPERMASTER? Da comunicato pareva di no... e se è NO mi dispiace. Se invece è SI (come spero e ritengo giusto e coerente con le altre gare) bene, ma fatecelo sapere in via ufficiale!

2) Il ritrovo non era adatto ad un Campionato Italiano (un solo servizio igienico per tutti i maschietti è assurdo), una palestrina buia e piccola poi non faceva molto onore al nostro sport e a tutti i "turisti/atleti" fuori regione.

3) Io sono partito verso le 17 con due problemi che si DEVONO evitare: il buio e il traffico pedonale (sabato pomeriggio è decisamente sconsigliabile far correre le persone tra i bambini, cani e anziani!!!) così come correre senza luce ....

4) Alcuni codici erano disegnati  sopra il nero (spesso) o il verde oliva rendendoli poco visibili, forse un contorno bianco avrebbe risolto il problema. Buona l'idea di mettere il codice (come nella MTBO), ma la descrizione punto può fare veramente la differenza e averla solo in carta diventa poco pratica.
Posizionare un punto nel tunnel con pochissima luce non è stato il massimo...o forse non ho letto io il comunicato che consigliava la frontale:-)


MAGIA  del   BEIGUA
Per questa gara non parlerò "quasi" dal punto di vista tecnico, statistico, classifiche o split, ma solo delle sensazioni ed emozioni provate.
Non potendo assumere la stessa "erba medica" di Stefano G. il mio racconto sarà più corto e meno poetico.

Domenica 23 ottobre: mattina da lupi. Temperatura sui 5 gradi.
Pioggia fine. 
Vento freddo e nuvole basse.
Voglia di correre poca e una volta uscito dall'auto, per il riscaldamento, scende vicino a zero.
Parto entro nel bosco e inizia la "magia".
Sul momento quasi non l'avverto, poi diventa sempre più presente. 
Scendo e al momento "giusto" giro la testa e vedo la mia lanterna dentro un piccolo rudere.
Inizia una serie di lanterne (fino alla 9) dove galleggio in una sfera (Maria Chiara direbbe bolla)  senza spazio ne tempo.
La pioggia quasi non la sento, non ho freddo, la stanchezza e il terreno scivoloso sono amici di corsa.
Il bosco è una favola, così come le radure immerse nelle nebbie di Avalon, le paludi oasi di pace.
Leggo la carta senza problemi, corro e le lanterne spuntano magicamente sul mio cammino (sono in stato di Flou!) illuminate di luce propria.
Alla 9 trovo un sacco di persone a pascolare, parlare, chiedere e il fragile equilibrio salta, mandandomi in tilt.
la mia bella bolla dai mille colori si rompe e vago.
Mi riprendo e fino alla 11 ritorna tutto come prima o quasi, ma per la 12 "sbando" un po a sinistra.
Dal sentiero mi lancio in un bellissimo bosco evitando elfi e cavalieri .... corro così veloce.... ma perso  e quasi arrivo alla 13....
Ritorno indietro mesto mesto per timbrare la 12 e finire la gara.

Grazie a questo tempo atmosferico così poco adatto ad una gara di orienteering, alla carta e al percorso ho vissuto una grande mattinata di MAGIA.